Artesella con i bambini: percorso Malga Costa

In un altro post vi avevo già parlato di Artesella. Vi consiglio di leggerlo per meglio comprendere cosa sia e come raggiungerla.

Spiegare in poche parole cosa sia Artesella non è facile: è un museo, è un bosco, è un ruscello che scorre lungo le stagioni, è legno, sasso, corde, foglie che diventano arte contemporanea, è l’unione di tanti artisti diversi, è un processo creativo in fieri... è un posto da vedere, insomma!

ARTESELLA cartello

Le opere degli oltre 300 artisti si ammirano percorrendo due diversi percorsi: Artenatura (gratuito) e Malga Costa (a pagamento).

8 sett ARTESELLA

Qui, vi avevo parlato del percorso Artenatura; oggi è il turno dell’itinerario Malga Costa.

L’unica strada che percorre la Val di Sella finisce ad un grande parcheggio, ove si lascia la macchina per proseguire a piedi fino a Malga Costa (circa 15-20 minuti, con i bambini al seguito). Siamo a circa 1000 metri d’altidudine ed il paesaggio è bellissimo in ogni stagione.

Val di Sella
Val di Sella

Il prezzo del biglietto lo trovate sul sito di Artesella. I bambini fino a 10 anni entrano gratuitamente.

All’ingresso del percorso si trova la biglietteria ed un piccolo bar/ristorante (“Dall’Ersilia”), mentre, all’interno, non ci sono punti di ristoro o zone picnic.

DRAGO di Rigorth: l'albero cresce attraverso l'opera. E' un drago proveniente da tempi antichi che sopravvive nella fantasia dei bambini
DRAGO di Rigorth: l’albero cresce attraverso l’opera. E’ un drago proveniente da tempi antichi che sopravvive nella fantasia dei bambini

Il percorso è breve e, stando alle informazioni ufficiali, percorribile in circa 30 minuti. Noi ci abbiamo impiegato oltre 2 ore, perchè lo abbiamo girato senza fretta, abbiamo corso, giocato, ci siamo riposati, siamo ritornati a vedere due volte le installazioni che più ci erano piaciute.

ALVEARE di Salvalai: le bambine corrono dentro l'opera, dandole vita, come api, sospese tra cielo e terra
ALVEARE di Salvalai: le bambine corrono dentro l’opera, dandole vita, come api, sospese tra cielo e terra

Il percorso è bellissimo. Non tutte le opere si possono toccare, ma molte non solo si toccano, ma ci si può  giocare intorno, ci si può entrare dentro, si possono annusare, ascoltare, si possono riempire di vita.

RIFUGIO di Schaller: l'opera accoglie chi vuole al suo interno, per dimenticare il flusso quotidiano, si ascolta il proprio respiro, protetti e ritirati dal mondo.
RIFUGIO di Schaller: l’opera accoglie chiunque al suo interno, per dimenticare il flusso quotidiano. È  bello ascoltare il proprio respiro, protetti e ritirati dal mondo, come esseri primitivi.

Le opere sembrano nascere dal sottobosco; poi crescono, si trasformano e vivono letteralmente avvolte dal bosco, dagli alberi, dai rami, per poi morire nel corso delle stagioni.

CUPOLA PER LEONARDO di Roelofs: la "cupola" è costruita con legni pesanti e privi di curve
CUPOLA PER LEONARDO di Roelofs: la “cupola” è costruita con legni pesanti e privi di curve

Le opere, tutte costruite con materiali che provengono dalla natura, sono infatti lasciate al mutamento che la natura compie ogni anno e sono quindi soggette ad un naturale deterioramento o, per meglio dire, ad una naturale trasformazione.

SENZA TITOLO 169 di Aeneas Wilder: particolare dell'apertura della cupola. La struttura è aperta ma racchiude lo spettatore in uno spazio intimo, ricorda una montagna, una pigna, una gemma, un rifugio alpino...
SENZA TITOLO 169 di Aeneas Wilder: particolare dell’apertura della cupola. La struttura è aperta, ma racchiude lo spettatore in uno spazio intimo. Ricorda una montagna, una pigna, una gemma, un rifugio alpino…

ALCUNE INFO PRATICHE:

Dove si trova Artesella?

In val di Sella, una vallata trentina incontaminata, vicina a Borgo Valsugana e che si raggiunge dal casello “Affi – Lago di Garda sud” in meno di un’ora e mezza.

PIETRE di Lelong: un invito a guardare attraverso, a spingere sempre in là l'attenzione, a guardare oltre l'apparenza.
PIETRE di Lelong: un invito a guardare attraverso, a spingere sempre in là l’attenzione, a guardare oltre l’apparenza.

Quale percorso scegliere tra Malga Costa e Artenatura?

In un giorno si possono percorrere entrambi. Si parcheggia al parcheggio 6 (o a quello più vicino possibile) e si imbocca Artenatura. Questo percorso esce dal bosco sull’unica strada asfaltata e, in circa 20-30 minuti si raggiunge Malga Costa ove parte il secondo itinerario. Si deve mettere in conto che, terminato il percorso Malga Costa, si deve tornare a prendere la macchina più a valle, scendendo lungo la strada.

LO STILO di G. Gazzola: uno stilo lungo quasi 20 metri sospeso tra i tronchi che cercano il cielo e che, ad ogni soffio di vento, scrive sull'acqua silenziosamente. Che meraviglia!
LO STILO di G. Gazzola: uno stilo lungo quasi 20 metri sospeso tra i tronchi che cercano il cielo e che, ad ogni soffio di vento, scrive sull’acqua silenziosamente. Che meraviglia!

Dovendo scegliere?

Il percorso Malga Costa. E’ più breve, ma è un concentrato di opere d’arte e si percorre tranquillamente con i passeggini.

PONTE II di Siegel: un ponte fatto interamente di giornali e carta, un materiale che dura più del legno e conduce al di là del ruscello. La carta ritorna al bosco!
PONTE II di Siegel: un ponte fatto interamente di giornali e carta, un materiale che dura più del legno e conduce al di là del ruscello. La carta ritorna al bosco!

Le opere che piacciono di più ai bambini?

Impossibile da dire. Ogni opera evoca sentimenti e ricordi, odori e suoni, idee e riflessioni. Certamente l’opera più maestosa è la Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri, che ha le dimensioni di una vera cattedrale gotica, composta da 3 navate formate da 80 colonne di rami intrecciati. Ogni anno i carpini crescono e trasformano la cattedrale.

Cattedrale Vegetale di Mauri: tra qualche anno gli artifici costruiti per accompagnare la crescita dei carpini marciranno e lasceranno completamente posto alla natura.
Cattedrale Vegetale di Mauri: tra qualche anno gli artifici costruiti per accompagnare la crescita dei carpini marciranno e lasceranno completamente posto alla natura.
STATO D'ANIMO di Verschueren
STATO D’ANIMO di Verschueren

8 sett ARTESELLA (111)

PASSI SILENZIOSI di Lindenbauer: i legni si incrociano, aprono e chiudono il passaggio
PASSI SILENZIOSI di Lindenbauer: i legni si incrociano, aprono e chiudono il passaggio
SISIFO di Verschueren: l'occasione per raccontare il mito di Sisifo e osservare come l'artista ha finalmente liberato Sisifo, bloccando la pietra durante la salita
SISIFO di Verschueren: l’occasione per raccontare ai bambini il mito di Sisifo e osservare come l’artista ha finalmente liberato Sisifo, bloccando la pietra durante la salita

2 pensieri su “Artesella con i bambini: percorso Malga Costa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...