il castello di Avio

Avio castle with kids

Viaggiando nella val d’Adige da sud verso nord, il primo comune trentino che si incontra è Avio, che si trova circa a metà strada tra Verona e Trento.

La piccola frazione di Sabbionara ospita uno dei più famosi castelli trentini.

DSC_5964

Si tratta di uno splendido castello medioevale, di proprietà dal FAI, che ne cura anche la gestione.

DSC_6009

Per arrivare al castello, si deve attraversare il borgo antico di Sabbionara. Si  lascia quindi la macchina nel piccolo parcheggio (circa 15 posti auto) proprio sotto i primi ruderi, dove inizia il sentiero che porta al castello.

DSC_5897

Il sentiero, lungo l’ultima parte, costeggia un ruscello e già sembra di essere catapultati indietro nel passato.

Entrati dalle mura, si paga il biglietto e si sale verso la Casa delle Guardie.

l'ingresso del castello
l’ingresso del castello

Il FAI ha creato una meravigliosa caccia al tesoro dedicata ai bambini, chiamata “I sette doni dell’Imperatore”. Alle casse vengono consegnate ai piccoli una mappa, una scatolina di cartone destinata a contenere le “lettere dell’Imperatore” ed una chiave “magica” per aprire alcuni forzieri che si trovano lungo il percorso.

La cassaforte conserva al suo interno il primo dono trovato dalle bambine
La cassaforte conserva al suo interno il primo dono trovato dalle bambine

L’itinerario da seguire per trovare i doni permette di visitare l’intero castello, dalla cima del Mastio ai sotterranei, dalla Casa delle Guardie al Palazzo Baronale.

le indicazioni ci hanno portato alla scoperta delle enormi cucine del castello
le indicazioni ci hanno portato alla scoperta delle enormi cucine del castello

I bambini devono cercare i 7 doni portati all’Imperatore e quindi, per ogni dono, la pergamena che che accompagnava ciascun dono.

La caccia al tesoro prosegue con un altro indizio, scovato tirando una piccola corda...
La caccia al tesoro prosegue con un altro indizio, scovato tirando una piccola corda…

Trovata la lettera, i bambini devono metterla nella propria scatolina. Solo chi individuerà i 7 doni e troverà le 7 lettere riceverà il diploma finale di cortigiano!

Il cortile tra il Mastio e il Palazzo Baronale
Il cortile tra il Mastio e il Palazzo Baronale

La ricerca dei doni permette di capire molto sulla vita nel medioevo e sul funzionamento del castello.

DSC_5978

La ricerca è davvero molto divertente ed intelligente, perchè, ogni volta, i piccoli devono ingegnarsi con qualcosa di diverso. Anche noi grandi ci siamo molto divertiti ed abbiamo imparato moltissimo sul castello.

Altro indizio: solo mettendo le carte nel giusto ordine sarà possibile leggere la frase con le indicazioni
Altro indizio: solo mettendo le carte nel giusto ordine sarà possibile leggere la frase con le indicazioni

La prima tappa è la Casa delle Guardie, magnificamente affrescata alla moda veronese del Trecento. Dall’anticamera (stanza della scacchiera) si accede alla celebre stanza delle Guardie.

la casa delle Guardie
la casa delle Guardie

La leggenda narra che ai condannati a morte, destinati ad essere impiccati nella Torre Picadora, venisse offerta la possibilità di salvarsi se, indicando bendati delle lettere sul muro, fossero riusciti a formare una frase di senso compiuto.

DSC_5996

Non serve precisare che i nostri tentativi (anche senza essere bendati) sono stati disastrosi e saremmo finiti dritti, dritti nella Torre Picadora… 🙂

la torre Picadora. Sullo sfondo: la Vallagarina e l'Adige
la torre Picadora. Sullo sfondo: la Vallagarina e l’Adige

Per arrivare al Mastio si percorre il giro delle mura, attraversando cinque porte, ognuna anticamente dotata di ingegnosi metodi di difesa.

Una delle 5 porte del sentiero delle mura che si percorre per arrivare al Mastio
il sentiero delle mura che si percorre per arrivare al Mastio

Il Mastio è l’imponente torre a pianta esagonale che risale all’anno 1000 ed è la costruzione più antica del castello.

Mastio del castello di Avio

Dal piano terra, dove si trova la “muda” (la prigione) si sale fino in cima al Mastio, passando per la bellissima “Camera d’Amore” magnificamente affrescata nel 1300.

un particolare degli affreschi
un particolare degli affreschi

Dopo aver trovato i doni nell’enorme cucina e nei sotterranei, abbiamo visitato il Palazzo Baronale che si affaccia sulla corte, dove si conserva una vera da pozzo quadrangolare, che serviva una grande cisterna.

La caccia al tesoro è finita proprio sopra alla Casa delle Guardie ed è stato davvero un peccato, tanto ci è piaciuta.

DSC_5941

I colori autunnali e il fatto che, pur essendo sabato pomeriggio, fossimo gli unici visitatori del castello, ha reso la nostra visita davvero memorabile.

il punto più alto del Mastio
il punto più alto del Mastio

 

INFO PRATICHE

Il parcheggio sotto il castello non è molto capiente (15 macchine), se dovesse essere pieno, si deve cercare parcheggio nella piazza della chiesa o nelle stradine vicine.

la splendida vista che si gode dalla cime del Mastio
la splendida vista che si gode dalla cima del Mastio

La visita al castello non è adatta ai bambini molto piccoli e a quelli che non vogliono mai scendere dai passeggini. Ci sono parechie scale e salite/discese.

Palazzo Baronale (in fase di ristrutturazione)
Palazzo Baronale (in fase di ristrutturazione)

La biglietteria ospita anche un piccolo book-shop con dei libri per bambini molto belli.

E voi, vi sareste salvati dalla decapitazione?
E voi, vi sareste salvati dalla decapitazione?

La visita al castello dura circa 2-3 ore. Davanti alla biglietteria è possibile fermarsi a mangiare e bere qualcosa (non c’è il bar, ma un paio di distributori automatici). Usciti dal castello sono indicate alcune passeggiate in mezzo al bosco, anche lungo il ruscello.

Altre info sul sito sito del Castello.

DSC_6063

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...